Day Trading: miti e verità spiegati da chi realmente vive con questa professione

martedì 02 maggio 2017, 11:42
Day Trading: miti e verità spiegati da chi realmente vive con questa professione

L’enorme sviluppo delle opportunità di investimento online degli ultimi anni, è stata costruita su molti miti e leggende che tutt’oggi continuano ad illudere centinaia di investitori con prospettive di facili guadagni.

È rischioso, ma si possono guadagnare milioni di Euro. È possibile iniziare con piccolissimi investimenti scambiando su asset a basso prezzo, si può fare in pigiama direttamente da casa e non è necessaria nessuna esperienza per cominciare.

Questi sono solo alcuni dei miti più popolari sul day trading, una delle tecniche di trading più popolari che consiste nell’acquistare e vendere una posizione in un solo giorno.  

Vediamo quindi qual’è la verità sul day trading spiegata dalla prospettiva di chi realmente vive con questa professione.

Il day trading è rischioso. La verità: può esserlo, ma non per forza. I trader professionisti non vanno mai a caso, ma seguono strategie ben precise, simili a quelle usate dagli investitori a lungo termine. Comprano quando vedono uno squilibrio tra offerta e domanda che indica un'opportunità a basso rischio e alto profitto potenziale. Inoltre il day trading, può essere addirittura meno rischioso, in quanto liquidare le loro posizioni alla fine della giornata, non le espone a sorprese o a disastri naturali che potrebbero succedere durante la notte quando i mercati sono chiusi.

Il day trading è un modo facile per guadagnare milioni. La verità: non esiste nessun modo facile di guadagnare. Ci sono certamente casi di successo ma la statistica dice anche che il 90% degli investitori senza esperienza perde completamente (o addirittura di più nei peggiori dei casi) il capitale investito. I piccoli investitori che operano tramite questa tecnica sono moltissimi e altrettanti sono quelli che riescono a ricavarne un reddito decente o una discreta fonta supplementare secondaria, ma nessuno di questi, verrà mai a dirvi che il day trading è migliore, più semplice o più remunerativo di qualsiasi altro lavoro comune.

Si può iniziare con pochissimo scambiando penny stock o titoli economici. La verità: investire in questo modo è un cammino sicuro verso la povertà. C'è un motivo per cui certi asset o azioni hanno un prezzo così economico, incentivare i nuovi investitori a scambiare a basso prezzo con poche centinaia di euro, ma le commissioni si mangeranno tutti i profitti. Realisticamente parlando, il consiglio di un professionista è quello di iniziare con cifre che partono dai 20/25 mila euro, cifre che permettono inoltre di iniziare a ragionare su altre tecniche di trading come il margin trading ad esempio, che comporta maggiori rischi ma anche potenziali profitti più alti.

È possibile fare trading in pigiama. Questo è probabilmente l’unico mito vero. La possibilità di organizzare la propria giornata, trascorrere del tempo con la propria famiglia e di tradare da casa sono alcuni dei vantaggi più grandi di cui sia professionisti che piccoli investitori quotidianamente beneficiano.

Basta poco tempo. La verità: un trader professionista (ma anche un investitore di medio livello) passa ore davanti al computer controllando il mercato per individuare opportunità favorevoli e i momenti migliori per entrare. È vero che ci sono trader che operano solo in determinate ore o solamente nei primi 90/120 minuti dopo l’apertura del mercato, ma chi arriva a fare ciò, ci arriva con con anni di esperienza.

Non serve nessuna esperienza per diventare un investitore di successo. Questa è probabilmente la sciocchezza più grande che le pubblicità ingannevoli vogliono farci credere ed il motivo principale per cui la maggior parte dei nuovi investitori arriva a perdere tutto (mentre banche e Borse sono invece costantemente in attivo). I trader reali e gli investitori professionali hanno un piano e degli obiettivi, oltre all'esperienza e l'autodisciplina per riuscire a seguirli scrupolosamente. La formazione quindi è determinante per sviluppare tutti questi tratti. È vero che si possono imparare attraverso prove ed errori, ma è un'educazione molto costosa che pochissimi possono permettersi. 

A chiunque decida quindi di investire, il consiglio primario è quello di informarsi, scegliere il broker giusto e studiare. Fallire in uno di questi punti significa rientrare in quel 90% che fallisce praticamente immediatamente, perdendo tutto il capitale investito nella migliore delle ipotesi o finendo quando peggio ad indebitarsi oltre le proprie possibilità.

Per la scelta non sempre facile del broker, Confrontobroker.it e Forexpeacearmy.com (in lingua inglese) sono due siti specializzati attendibili in grado di fornire analisi, recensioni ed opinioni reali sui broker e sulle opportunità di investimento online.

Per la formazione, una delle offerte attualmente più complete e strutturate in Italia è quella di Fineco, con lezioni dal vivo e programmi didattici organizzati da docenti e trader professionisti.

In generale quindi, fare trading, intraday o con strategie a lungo termine, non è per tutti, anzi, è l’esatto contrario. Si tratta di un’attività che comporta grandi rischi e che richiede impegno, aggiornamento ed applicazione costanti. Ben diverso quindi da quello che vogliono farci credere, ma si sa, i miti e realtà, sono mondi che viaggiano su binari separati. A noi il compito di farli incontrare.

 

Carlo Tassi

Compass è una società poco seria in quanto non...

mercoledì 28 novembre 2012, 09:47
Stefano

Si doveva fare una provincia unica, come in...

giovedì 22 novembre 2012, 09:19
aldo

non vi meritano

mercoledì 21 novembre 2012, 11:56
Gaetano La Cioppa

La Provincia di Chieti "merita" e ha tutti i...

domenica 18 novembre 2012, 19:18
La strina

Meno male che il comunicato è del "Circolo...

giovedì 15 novembre 2012, 16:39
Imparziale

Ma perché in questo dannato paese tutti hanno...

giovedì 15 novembre 2012, 15:37
Ultima scossa:
  • Zona: Bacino_di_Sulmona
  • data: 2015/05/29
  • ora: 22:32:12
  • Magnitudo: 2.3
  • lat: 41.8567
  • lon: 14.0917
  • prof: 8.2 Km.
Dettaglio »
Iscriviti alla newsletter