L'assessore Vincenzo Serraiocco rimette le deleghe, è indagato per truffa

21 Settembre 2012   20:39  

 L'assessore comunale di Pescara Vincenzo Serraiocco, indagato per truffa, ha rimesso le deleghe nelle mani del sindaco Luigi Albore Mascia, sospendendosi anche dalla retribuzione, in attesa di chiarire la vicenda giudiziaria.
Lo annuncia la Giunta Esecutiva provinciale dell'Udc dopo il provvedimento di sospensione dal partito dell'assessore annunciato ieri dai livelli nazionali dell'Unione di centro.
La decisione adottata a Roma viene definita "eccessiva" dalla Giunta Esecutiva provinciale che chiedera' un incontro al segretario nazionale, Lorenzo Cesa. Serraiocco ha deciso di rimettere le deleghe su invito del partito anche se la Giunta Esecutiva gli ha espresso "solidarieta' e vicinanza".
Nelle prossime ore sara' valutata l'eventualita' del ritiro della delegazione Udc dalla giunta comunale di Pescara, con la riserva di mantenere l'appoggio esterno alla maggioranza. "L'Udc - si legge in una nota - intende aprire una fase di riflessione sull'attivita' amministrativa, in particolare per quanto riguarda la politica di bilancio e tributaria dell'Ente e valutera' l'evoluzione di atti importanti per la citta' attualmente in discussione in Consiglio comunale". 


Oroscopo del Giorno powered by oroscopoore