L'azionista di maggioranza di Sorgente Santa Croce Spa, l'ingegnere molisano Camillo Colella, in mer

'L'azienda manterrà impegni con clienti e fornitori'

10 Settembre 2016   10:18  

L'azionista di maggioranza di Sorgente Santa Croce Spa, l'ingegnere molisano Camillo Colella, in merito al ventilato fermo delle attività di imbottigliamento presso lo stabilimento di Canistro del marchio nazionale di acqua minerale Santa Croce, a causa "dei no immotivati della Regione Abruzzo a proroghe o rinnovi di concessione", precisa che l'azienda continuerà a mantenere gli impegni presi con tutti i suoi clienti, assicurando la continuità e la puntualità delle forniture di prodotto. Il patron, inoltre, ribadisce che non è intenzionato a cedere la proprietà e pertanto ogni notizia in merito alla vendita o cessione dell'azienda "è assolutamente infondata". "È un caso emblematico e unico in Italia, quello del fermo di uno stabilimento produttivo che si manifesta non a causa di debiti o fallimenti - denuncia Colella - ma per la volontà politica di alcuni amministratori regionali".


Oroscopo del Giorno powered by oroscopoore