Lanciano-Novara 2-1: 3 punti d'oro per la Virtus

Marilungo e Di Francesco in apertura piegano la squadra dell'ex

mercoledì 20 aprile 2016, 09:24
foto da facebook Virtus Lanciano

foto da facebook Virtus Lanciano

Vittoria fondamentale in chiave salvezza per la Virtus Lanciano. I rossoneri, infatti, hanno battuto al “Guido Biondi” il Novara dell'ex Novara per 2-1. Tre punti pesantissimi per uscire dal baratro della zona rossa (almeno per il momento) e soprattutto di ritrovare l'entusiasmo giusto per completare quella che sarebbe una salvezza che potrebbe definirsi quasi miracolosa. Gli uomini di Maragliulo salgono così in 14esima posizione a quota 43, issandosi a +3 sul Latina (sconfitto oggi a Livorno 1-0) e +4 sul Modena (che ha sconfitto in casa il Perugia per 3-0). Dopo un mese esatto i rossoneri sono riusciti a conquistare di nuovo i tre punti: l'ultima vittoria, infatti, risale allo scorso 19 marzo quando la Virtus sconfisse il Cesena per 2-0.

Una Virtus tutta cuore e grinta quella scesa in campo ieri sera nel turno infrasettimanale: partenza a cento all'ora degli uomini di Maragliulo che passano subito al 4' con Marilungo che di testa insacca sugli sviluppi di un corner. E'il vantaggio della Virtus che sfiora dopo appena un giro di orologio il raddoppio con Ferrari che si fa anticipare proprio sul più bello.Poco dopo ancora pericolo aereo per il Novara, stavolta è la testa di Bacinovic a mettere in difficoltà i piemontesi: ottima la risposta di Pacini. Il 2-0 è nell'aria e, infatti, arriva al minuto numero 13: Ferrari per Marilungo che calcia a botta sicura, Pacini respinge il pallone sui piedi di Di Francesco che non può sbagliare e sigla così la sua ottava perla stagionale.
Gli ospiti sembrano aver accusato il colpo ma al 26' hanno una fiammata: cavalcata di Faragò che trova il giusto corridoio per Galabinov che davanti a Cragno non perdona e accorcia le distanze,
Finisce sul 2-1 il primo tempo. Nella ripresa gli uomini di Baroni non possono che alzare il ritmo: Galabinov cerca la doppietta ma Cragno è attento. Le squadre in campo sono molto meno sfacciate che nella ripresa, ma non disdegnano le folate offensive. Padroni di casa più attenti a coprirsi, ospiti che provano a pareggiare in tutti i modi. La Virtus cerca di pungere grazie a scambi rapidi tra Di Francesco e Marilungo, abili a creare lo spazio per l'inserimento dei centrocampisti. Il Novara non ci sta e intorno alla mezz'ora della ripresa va vicinissimo al 2-2. Palla per Corazza che sugli sviluppi di un calcio piazzato serve a Galabinov un assist al bacio, ma l'attaccante non trova l'appuntamento col pallone. Nel finale è Cragno-show al “Biondi”: il portiere rossonero è infatti protagonista di un paio di interventi prodigiosi prima su una conclusione ravvicinato di Gonzales e poi con un'uscita tempestiva sui piedi di Carozza. Nel finale arrivano i tre punti dopo una gara giocata con il coltello tra i denti. Lanciano da applausi, la salvezza è sempre più alla portata di mano di questa squadra. Sabato di nuovo in campo: trasferta ostica sul campo del Cagliari.

Daniele Polidoro

Carlo Tassi

Compass è una società poco seria in quanto non...

mercoledì 28 novembre 2012, 09:47
Stefano

Si doveva fare una provincia unica, come in...

giovedì 22 novembre 2012, 09:19
aldo

non vi meritano

mercoledì 21 novembre 2012, 11:56
Gaetano La Cioppa

La Provincia di Chieti "merita" e ha tutti i...

domenica 18 novembre 2012, 19:18
La strina

Meno male che il comunicato è del "Circolo...

giovedì 15 novembre 2012, 16:39
Imparziale

Ma perché in questo dannato paese tutti hanno...

giovedì 15 novembre 2012, 15:37
Ultima scossa:
  • Zona: Bacino_di_Sulmona
  • data: 2015/05/29
  • ora: 22:32:12
  • Magnitudo: 2.3
  • lat: 41.8567
  • lon: 14.0917
  • prof: 8.2 Km.
Dettaglio »
Iscriviti alla newsletter