Non solo al mare: proteggere la pelle dal sole anche in città

giovedì 20 aprile 2017, 10:41
Non solo al mare: proteggere la pelle dal sole anche in città

Spesso si pensa – erroneamente – che la pelle vada protetta dal sole solo quando si va in spiaggia. Un luogo comune abbastanza privo di senso, anche alla luce del fatto che i raggi solari, nonostante le nuvole o lo smog, possono comunque attraversare l’atmosfera e causare gravi danni alla nostra cute. Anche se in apparenza non pare esserci nemmeno uno spicchio di sole in cielo. Quando poi si avvicina l’estate, è importantissimo sapere come proteggere la pelle per prepararla all’avvento della stagione più bella dell’anno, per evitare scottature e problemi più gravi come il melanoma. 

Alimentazione e idratazione: ecco le regole

La corretta idratazione è la base per poter contare su una pelle sana e adeguatamente preparata alla calura estiva: e per idratazione non si intende solo l’utilizzo di creme apposite, comunque fondamentali, ma anche l’assunzione di acqua. Almeno due litri al giorno, stando agli esperti, data l’importanza di equilibrare la perdita di liquidi dovuta al calore e al sudore. Per quanto concerne l’alimentazione, invece, via libera ai pomodori – ricchi di carotene e ideali per contrastare l’effetto dei radicali liberi – e alla frutta ricca di acqua, come ad esempio l’anguria e la pesca. Infine, sia la frutta che la verdura sono due alleati estivi perfetti per via dell’aumento della produzione di melanina.

Come preparare e proteggere la pelle di giorno

Passeggiare per la città, al sole o fra lo smog, può rovinare la pelle, ma è possibile evitare questo rischio utilizzando i prodotti appositi, oramai dotati di efficacissimi filtri anti-UV e persino anti-smog. Le creme solari di Eucerin, ad esempio, sono molto indicate in quanto progettate per qualsiasi tipologia di pelle, comprese le CC Cream. Perché conviene utilizzarle? Perché oltre ad idratare la pelle applicano anche delle barriere alla cute, le quali impediscono la penetrazione degli agenti patogeni inquinanti nell’organismo. Inoltre, sono realizzate con elementi naturali e dunque particolarmente delicate e prive di conseguenze.

Dal viso alle labbra: scrub, fondotinta e balsami

Come proteggere il viso, curando ognuna delle sue componenti? Dalla cute fino ad arrivare alle labbra, sono davvero tanti i sistemi per proteggerlo dall’azione distruttiva dei raggi UVB e UVA, oltre che dagli agenti patogeni veicolati dallo smog cittadino. Ad esempio, il fondotinta può rivelarsi un’ottima barriera contro i raggi solari, a patto che la sua formula preveda anche la presenza di elementi come le creme anti-UV. Anche gli scrub naturali e fatti in casa possono diventare un favoloso sistema per rinfrescare la pelle e al tempo stesso prepararla al forte sole estivo: il motivo? Lo scrub elimina le cellule epiteliali morte, ne favorisce il ricambio ed ha un forte potere esfoliante. Infine, come proteggere le labbra dalla secchezza estiva? Con i balsami naturali, come ad esempio il burro di karitè.

Carlo Tassi

Compass è una società poco seria in quanto non...

mercoledì 28 novembre 2012, 09:47
Stefano

Si doveva fare una provincia unica, come in...

giovedì 22 novembre 2012, 09:19
aldo

non vi meritano

mercoledì 21 novembre 2012, 11:56
Gaetano La Cioppa

La Provincia di Chieti "merita" e ha tutti i...

domenica 18 novembre 2012, 19:18
La strina

Meno male che il comunicato è del "Circolo...

giovedì 15 novembre 2012, 16:39
Imparziale

Ma perché in questo dannato paese tutti hanno...

giovedì 15 novembre 2012, 15:37
Ultima scossa:
  • Zona: Bacino_di_Sulmona
  • data: 2015/05/29
  • ora: 22:32:12
  • Magnitudo: 2.3
  • lat: 41.8567
  • lon: 14.0917
  • prof: 8.2 Km.
Dettaglio »
Iscriviti alla newsletter