Omicidio Rea: I legali di Parolisi aspettano le motivazioni della sentenza

venerdì 26 ottobre 2012, 21:03
Omicidio Rea: I legali di Parolisi aspettano le motivazioni della sentenza

"Siamo abituati a fare lavoro difficile. Ora aspettiamo con ansia la decisione del giudice perche' vogliamo leggere le motivazioni per vedere come sono state superate le nostre obiezioni.

Parolisi era dispiaciuto, ha ribadito fortemente la sua innocenza dobbiamo avere la testa alta nel bene e nel male, queste situazioni vanno affrontate".

Lo ha detto Walter Biscotti, uno dei legali di Salvatore Parolisi secondo il quale "il giudice era commosso, non era tranquillo al momento della lettura del dispositivo della sentenza".

i vostri commenti
Imparziale giovedì 15 novembre 2012, 15:37

Ma perché in questo dannato paese tutti hanno il brutto vizio di essere di sentirsi di volta in volta giudici, avvocati commissari tecnici della nazionale di calcio, e soprattutto parlano solo proferendo insulti dimostrando di essere maleducati e privi di qualsiasi obiettività? Va bene l'esposizione mediatica di un caso che fa notizia, ma quante "Melania Rea" ci sono state, ci sono e ci saranno che non hanno avuto l'attenzione della cronaca eppure sono Vittime degne di pietà e considerazione? L'ignoranza sembra regnare sovrana sopra ogni cosa! In Italia esistono 3 gradi di giudizio, prima di una pronuncia definitiva di condanna o assoluzione, abbiate il buon gusto di attendere la fine dell'iter processuale, anziché "sputare sentenze" senza nemmeno conoscere le carte del processo, altrimenti cancelliamo il concetto di stato di diritto ed apriamo le porte alla giustizia sommaria, magari con un'unica sentenza basata sulle sensazioni empatiche di un giudice unico, cancelliamo il contraddittorio tra le parti nei dibattimenti! i colpevolisti assatanati saranno contenti, e intanto la "dittatura" spazzerà via quella minima traccia di democrazia che ancora esiste nel nostro ordinamento giuridico!

Augusto martedì 30 ottobre 2012, 06:52

Ma perche' questi due sciacalli di esposizione mediatica, questi due parassiti delle piu' bieche disgrazie, questi due vampiri delle brutture u,ane non iniziano a vergognarsi? Questi due illustri principi del foro (si puo' immaginare quale sia il loro foro o buco preferito nel quale ci si ficcano dentro con la testa) non cominciano a vergognarsi di tutte le brutte figure che hanno fatto?

Iscriviti alla newsletter