Scuole aperte domani a Pescara. “Nessun problema nei plessi comunali, si è pronti al rientro"

mercoledì 11 gennaio 2017, 18:02
Scuole aperte domani a Pescara. “Nessun problema nei plessi comunali, si è pronti al rientro"

“Scuole di ogni ordine e grado aperte domani in città, si torna alla normale attività didattica dopo le vacanze di Natale e dopo lo stop dovuto alle condizioni meteo. Condizioni che, malgrado la nostra decisione di tenere aperte le scuole comunali anche nella giornata di ieri e malgrado la richiesta che ci era arrivata dalla Provincia di tenere chiuse le superiori,  ci hanno costretto a decidere la chiusura anche di nidi, scuole dell’infanzia, elementari e medie alle 7,20, a causa del brusco peggioramento delle condizioni meteo e di mobilità sul territorio.

Oggi la situazione è tranquilla, a parte la temperatura rigida, ci sono tutte le condizioni per riaprire domani. Stamane ho fatto il giro dei plessi comunali con la consigliera Leila Kechoud, a noi si è aggiunto anche il sindaco, al fine di verificare che le aule che riaccoglieranno i nostri ragazzi, siano pronte e già riscaldate in vista del gran rientro.

Il maltempo non ha arrecato alcun tipo di criticità alle strutture di competenza del Comune, quelle che si sono manifestate alla Michetti e alla Antonelli sono state prontamente risolte già il giorno dopo la prima ondata di maltempo che aveva creato problemi alle condutture idriche e stamane abbiamo nuovamente verificato tutto, abbiamo fatto liberare la neve che in alcuni casi era su marciapiedi e vicina agli ingressi e abbiamo anche fatto spargere del sale per mettere in sicurezza tutti i percorsi, anche se le scuole sono tutte praticabilissime.

Voglio ringraziare i nostri tecnici che hanno provveduto a verifiche e interventi, ma un grazie va soprattutto ai dirigenti e al personale scolastico che ha provveduto a preparare le scuole dopo la lunga pausa natalizia e anche durante l’appendice di questi due giorni di maltempo, con l’auspicio che le nuove perturbazioni non siano di nuovo tanto brutte da costringerci ancora allo stop.

Infine, ai ragazzi che torneranno fra i banchi non resta che augurare il benvenuto e anche buon 2017 di studio e attività”.

Iscriviti alla newsletter