Aspettando il 'Rosadonna Festival' delle eccellenze femminili 2017, LA MOSTRA DI TIMOTEO SCEVERTI

"Oltre l’Acqua - Litorali di Luce" - Aurum Pescara, 15/27 maggio

mercoledì 17 maggio 2017, 13:15
"Oltre l’Acqua - Litorali di Luce" - Aurum Pescara, 15/27 maggio

Dal 15 al 27 maggio 2017, l’Assessore alla Cultura Giovanni di Iacovo e l’Aurum di Pescara sono lieti di ospitare la seconda edizione della mostra personale dell’artista Timoteo Sceverti, in occasione della manifestazione rosadonnafestival, organizzata in collaborazione con la Commissione Pari opportunità del Comune di Pescara ed il patrocinio della Città di Pescara e della Regione Abruzzo, alla quale hanno contribuito anche le Associazioni Culturali e di Volontariato ANFE Pescara, Artes&Co e Verticale d’Arte.

L’esposizione (a cura degli storici dell’arte Marino Capretti ed Elisa Mori) ha come filo conduttore l’Acqua, un tema sul quale si è organizzata la terza edizione del rosadonna festival dell’eccellenza femminile IN Abruzzo.

 

L’acqua, elemento cardine dell’ecosistema, si trasmuta in rappresentazioni visionarie e genera una nuova interpretazione impressionistica nella pittura di Timoteo Sceverti.

Nelle opere in mostra l’artista gioca con l’acqua nella sua essenza, ora tradotta nell’infrangersi delle onde marine ora attraverso la quiete degli specchi lacustri.

Idealmente, questo elemento separa e unisce allo stesso tempo i popoli che abitano le località rivierasche e quelli che lambiscono i confini dei laghi.

All’acqua spesso si accompagna il vento che soffiando sulla sua superficie, la increspa e ne favorisce il riflettersi della luce, in un gioco di cromie cangianti.

La “pratica del fare Arte” si manifesta nel pittore (il più delle volte esprimendosi attraverso pitture su tavola) dando libero sfogo alla sua vena creativa e trovando la più profonda ispirazione nella natura e nelle sue multiformi declinazioni.

L’acqua rappresentata è quella del paese natio, che lambisce la Riviera delle Palme, del Mediterraneo e del lontano Mar dei Caraibi, ma è anche quella dei paesaggi lacustri (nella produzione più recente) che con le sue distese infinte, pervade ogni angolo delle superfici pittoriche di Sceverti, trasmettendo, all’occhio curioso dello spettatore, le stesse sensazioni che hanno impressionato l’artista.

Abbandonata progressivamente la figurazione, l’artista privilegia un linguaggio semplice, in bilico tra l’astrazione e l’informale, in cui le spesse e dense colate di colore si impadroniscono del supporto, sovrapponendosi in un trionfo di tonalità trasparenti e iridescenti.

Si susseguono visioni eteree di acqua e paesaggi marini, ora increspati dal vento, ora pervasi da quella luce particolare dell’alba o del crepuscolo, in un calembour di colorazioni che sembrano danzare al ritmo dei flutti, lasciandone percepire persino il loro sciabordìo.

Si svela, dunque, nello spazio espositivo di Pescara, attraverso le suggestive opere di diverso formato, quell’intimo dialogo che intercorre tra il pittore e la natura, con l’intento di trasmettere a colui che guarda, la personalissima visione dell’artista dell’elemento naturale.

L’Acqua e il Mare sono i protagonisti assoluti della pittura di Sceverti; punti di congiunzione e comunicazione tra i popoli; masse d’acqua accarezzate dalle brezze che uniscono e separano. Luoghi tangibili di una Natura Madre.

Al trasognante progetto partecipa anche lo stilista Matteo Caviglioni che fonde la poesia dei quadri di Sceverti con l’eleganza dei suoi abiti femminili, il tutto racchiuso in un’eterea visione.

La prima edizione di Oltre l’Acqua, si è svolta con successo presso la Galleria Civica “Gian Battista Bosio” di Desenzano del Garda, dal 18 giugno al 10 luglio 2016.

L’evento desenzanese è stato promosso dal Gruppo Nautico Dielleffe con il patrocinio della Città di Desenzano del Garda e della Provincia di Brescia e Regione Lombardia in collaborazione con le Associazioni Culturali Artes&Co e Verticale d’Arte.

“Ospitare la mostra “Oltre l’Acqua, litorali di luce” a Pescara, in una cornice prestigiosa è per due motivi un grande onore: ci permette di far conoscere un artista marchigiano col quale abbiamo in comune il litorale adriatico e crea una sorta di unione tra le due Regioni vicine e sorelle, soprattutto in un momento che ci trova accomunati, anche nell’aver subito calamità naturali e imprevedibili.

Il mare dona Vita, Unisce e crea speranza nell’osservare il suo orizzonte."

Cinzia Rossi Pres. ANFE Pescara

BIOGRAFIA DI TIMOTEO SCEVERTI

Timoteo Sceverti nasce a San Benedetto del Tronto nel 1971 e ,dopo un percorso liceale artistico, perfeziona gli studi a Milano presso l’Istituto Europeo di Design.

Poliedrico e curioso spazia e sperimenta i vari campi dell’arte; passa dalla ideazione di libri d’arte in copia unica, che vincono il Premio Regione Lombardia 1992, alla grafica che diventa la sua professione giunge poi alla pittura di cui è da sempre innamorato.

Da Milano si trasferisce nell’Isola di Cipro dove resta affascinato dall’immaginario mediterraneo.

Tornato a Milano collabora con Vogue Italia, frequenta gli ambienti artistici di Berlino e vive per un periodo in Jamaica, dove instaura una stretta collaborazione con Jamaican Business Developmen Centre insegnando ai giovani e alle donne dell’isola la grafica ed il design applicato allo sviluppo sostenibile.

I viaggi e le esperienze professionali arricchiscono il suo bagaglio culturale ed artistico.

Il plasticismo formale delle prime opere si arricchisce dei colori trasparenti del Mediterraneo e dei toni vivaci dei Caraibi traslando verso raffinate visioni informali.

 

Ha partecipato a mostre collettive e personali in Italia a Bologna, Cremona, Pesaro, Milano, San Benedetto del Tronto, all’estero a New York, Lisbona, Cipro, Jamaica, Repubblica di San Marino, ed in molte altre località.

Le sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero. Scelto come esponente Italiano viene inserito nella rosa dei migliori artisti internazionali dalla Art Bank of Asia.

Oggi vive e lavora nelle Marche.

 

 

Articolo a cura di Elisabetta Mancinelli
email: mancinellielisabetta@gmail.com

Carlo Tassi

Compass è una società poco seria in quanto non...

mercoledì 28 novembre 2012, 09:47
Stefano

Si doveva fare una provincia unica, come in...

giovedì 22 novembre 2012, 09:19
aldo

non vi meritano

mercoledì 21 novembre 2012, 11:56
Gaetano La Cioppa

La Provincia di Chieti "merita" e ha tutti i...

domenica 18 novembre 2012, 19:18
La strina

Meno male che il comunicato è del "Circolo...

giovedì 15 novembre 2012, 16:39
Imparziale

Ma perché in questo dannato paese tutti hanno...

giovedì 15 novembre 2012, 15:37
Ultima scossa:
  • Zona: Bacino_di_Sulmona
  • data: 2015/05/29
  • ora: 22:32:12
  • Magnitudo: 2.3
  • lat: 41.8567
  • lon: 14.0917
  • prof: 8.2 Km.
Dettaglio »
Iscriviti alla newsletter